“Don Lorenzo Milani L’esilio di Barbiana” di Michele Gesualdi


Chi è stato davvero l’artefice del “miracolo” di Barbiana? Se ne discuterà durante la presentazione del libro, in programma il 26 novembre a Firenze presso la sede del Consiglio Regionale della Toscana

donmilani

17/11/2016       LIBRI

In occasione del cinquantesimo anniversario dalla scomparsa di don Lorenzo Milani (Firenze, 26 giugno 1967), le Edizioni San Paolo propongono l’opera Don Lorenzo Milani – L’esilio di Barbiana scritta da Michele Gesualdi, che ha vissuto assieme al Priore l’intera epopea di Barbiana, scuola fondata nel 1956. La prefazione del volume è a cura di Andrea Riccardi, storico e fondatore della Comunità di Sant’Egidio, mentre la postfazione è stata scritta da don Luigi Ciotti, ideatore delle associazioni Libera e Gruppo Abele.

Su don Lorenzo Milani è stato scritto molto. La sua figura, una delle più importanti della storia italiana del dopoguerra, ha scosso in profondità le coscienze e diviso gli animi. Ma chi è stato davvero don Milani? A tale interrogativo vuole rispondere questo libro di Michele Gesualdi,  presidente della Fondazione Don Lorenzo Milani ed ex presidente della Provincia di Firenze (1995 – 2004), che ha avuto l’opportunità di crescere assieme al Priore di Barbiana e di vivere in prima persona il suo “miracolo”.

Dando voce alle vive testimonianze di quanti lo hanno conosciuto direttamente e basandosi anche sulle lettere del Priore, alcune delle quali inedite, Gesualdi ricostruisce il percorso che ha portato don Milani all’“esilio” di Barbiana. La sua narrazione prende il via dagli anni del Seminario, senza tralasciare però il periodo in cui don Milani è stato cappellano a San Donato di Calenzano: se infatti Barbiana è stato il suo “capolavoro”, Calenzano ne è stata l’officina. È però nel niente di Barbiana, di cui don Milani diviene Priore nel 1954, che si compie il suo “miracolo”, quel niente che egli ha fatto fiorire e fruttificare prendendosi cura degli esclusi e degli emarginati.

Un libro straordinario e commovente in cui Gesualdi, che ha vissuto in casa con don Lorenzo tutto il periodo di Barbiana, apre il suo cuore e ci svela il vero volto di don Milani: un prete, un maestro, un uomo, un “padre” che ha fatto del suo sacerdozio un dono ai poveri.

Don Lorenzo Milani – L’esilio di Barbiana sarà presentato a Firenze il prossimo 26 novembre alle ore 11  nella Sala del Gonfalone del Palazzo del Pegaso, sede del consiglio Regionale della Toscana. All’evento, organizzato da Regione Toscana e Fondazione don Lorenzo Milani e moderato da Vincenzo Morgante, direttore di Rai Tgr, interverranno:

  • Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale della Toscana;
  • Paolo Bambagioni, consigliere regionale della Toscana;
  • Michele Gesualdi, autore del libro;
  • Andrea Riccardi, storico eautore della prefazione del volume;
  • Lauro Seriacopi, docente;
  • Don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana;
  • Cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze.

Michele Gesualdi è stato uno dei primi sei “ragazzi” per i quali don Lorenzo Milani organizza in canonica di Barbiana la scuola nel 1956. Dopo Barbiana, Gesualdi ha fatto il sindacalista a Milano e a Firenze come segretario generale CISL. Per due legislature è stato presidente della Provincia di Firenze dal 1995 al 2004. Al termine dei mandati amministrativi è ritornato sulle sue colline di Barbiana in Mugello. Oggi è presidente della Fondazione Don Lorenzo Milani. Da sempre porta avanti la sua opera di ricerca, raccolta e tutela della documentazione riguardante don Milani e la sua scuola che ha curato e ordinato in diverse pubblicazioni. Per le Edizioni San Paolo ha pubblicato le Lettere di don Lorenzo Milani Priore di Barbiana (2007) e «Perché mi hai chiamato?» (2013).

Fondazione Don Lorenzo Milani

Sede Legale: Loc. Barbiana, 9 – 50031 Vicchio Mugello (FI)

Sede Operativa: Via Spinuci, 19 – 50141 Firenze

Tel. e Fax: 055.418811

E-mail: contatti@donlorenzomilani.it


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato