“DE CURA OBSESSIS” di Padre Paolo Carlin


Riconoscere i casi di possessione diabolica, intervenire e accompagnare le persone con problemi spirituali. Prefazione di mons. Giuseppe Verrucchi, arcivescovo emerito della Diocesi di Ravenna – Cervia.

decuraobsessis-copertina

05/05/2017       LIBRI

Come riconoscere un caso di possessione? Come accorgersi di quando potrebbe trattarsi semplicemente di una situazione da seguire e far accompagnare da uno psicologo? Come agire quando ci si trova di fronte a un amico o un familiare con problemi spirituali? Quali sono i comportamenti che possono insospettire?

È vero che su internet e in certa musica ci possono essere realtà che permettono l’azione del diavolo? Come difendersi e difendere le persone che ci sono care? La Bibbia e i Padri della Chiesa che cosa ci dicono del diavolo? Si possono attuare pratiche esorcistiche da soli? Si possono recitare da soli le preghiere di liberazione da Satana?

Padre Paolo Carlin, grazie agli anni di esperienza nell’ambito del discernimento riguardante le situazioni di ossessione e possessione diabolica, e con l’aiuto del Magistero della Chiesa, viene incontro ai sacerdoti e ai laici che si possono trovare nel dubbio riguardo a questi temi e offre un vero e proprio “manuale” per tutti: un prontuario teorico-pratico da studiare e consultare per non rischiare di affrontare con superficialità un tema di cui molti parlano ma di cui pochi conoscono le vere implicazioni.

Padre Paolo Carlin, De cura obsessis, San Paolo 2017, pp. 180, euro 16,00.

L'AUTORE – PADRE PAOLO CARLIN,  dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, è Dottore in Teologia Morale. Dal 2010 Cappellano della Polizia di Stato delle Provincie di Ravenna e di Rimini. È stato nominato

Esorcista diocesano con licenza del Vescovo, per le diocesi di Ravenna- Cervia (novembre 2010) e di Faenza- Modigliana (settembre 2014). È membro dell’Associazione Internazionale Esorcisti (AIE, ufficialmente riconosciuta il 13/06/2014 dalla Santa Sede) di cui è consigliere, portavoce ufficiale e addetto stampa, redattore dei quaderni AIE, coordinatore nazionale AIE per la lingua italiana


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato