“Io Credo” di Benedetto XVI


Le pagine più belle di papa Ratzinger sulla fede cattolica

credo

14/03/2017       LIBRI

Molti conoscono solo “per sentito dire” la voce di papa Ratzinger, senza averne letto i numerosi, sempre lucidi e profondi scritti: ecco l’occasione perfetta per incontrare più da vicino il papa emerito Benedetto XVI.

In questo florilegio vengono presentati i grandi temi che gli sono sempre stati a cuore e che compongono il suo “Credo” personale, che abita il grande fiume della fede della Chiesa: Dio, la comunità dei credenti, i sacramenti, la Parola di Dio, l’impegno cristiano nel mondo, la pace, la liturgia, la vita eterna, Maria, la preghiera... Pagine in cui l’impegno del pensiero e della fede non è mai banale e spesso va controcorrente.

Un libro che è anche un omaggio alla figura di pontefice che, più di ogni altro nei decenni seguenti al Concilio Vaticano II, ha sottolineato il valore della continuità della tradizione cattolica pur nel rinnovamento che i nostri tempi richiedono.

Benedetto XVI, Io credo, Edizioni San Paolo 2017, pp. 240, euro 15,00.

Benedetto XVI (Joseph Ratzinger), nato in un paesino della Germania meridionale nel 1927 e consacrato sacerdote nel 1951, ha insegnato nelle più celebri università tedesche. Tra i più giovani esperti invitati al Vaticano II, è autore di numerosi libri di successo. Nominato arcivescovo di Monaco di Baviera nel 1977 da Paolo VI e responsabile della Congregazione per la Dottrina della Fede nel 1981 da Giovanni Paolo II, è stato tra i principali collaboratori del pontefice polacco. Nel 2005 è salito al soglio pontificio con il nome di Benedetto XVI. Dal 28 febbraio 2013 è Papa emerito, dopo aver rinunciato al ministero di vescovo di Roma.


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato