“LA RIVA INVISIBILE DEL MARE” di Salvatore Dimaggio


Lo strumento più versatile ed economico sul mercato è lo schiavo. Con prefazione dell’on. Lia Quartapelle e postfazione del prof. Piero Dominici.

larivainvisibiledelmare_cover

19/06/2017       LIBRI

Orrori innominabili, degradazioni incomprensibili e un business pervasivo e onnipotente che costringe una parte sempre più consistente del nostro pianeta a migrare. Si tratta del più grande fenomeno del nostro tempo che sta cambiando radicalmente il mondo. Eppure quasi nessuno sa cosa sia una migrazione e ciò che crediamo di sapere, spesso, è falso.
Profugo, rifugiato, richiedente asilo, clandestino… dietro ognuna di queste parole, usate sovente a sproposito, ci sono diritti e trappole, opportunità e affari illeciti. Scartando le vie della classica saggistica, le storie e le rivelazioni di questo libro esplodono in pieno viso e non possono lasciarci indifferenti.

Salvatore Dimaggio, La riva invisibile del mare, Edizioni San Paolo 2017, pp. 160, euro 16,00.

Salvatore Dimaggio, dopo la laurea in giurisprudenza, ha diviso la sua vita tra la consulenza aziendale, la collaborazione giornalistica e l’impegno nei confronti dell’Africa. In particolare, la convinzione che i luoghi comuni siano dannosi e forieri di pericolose zone d’ombra culturali, lo spinge a fondare il sito Africart che raccoglie interventi di giornalisti e studiosi internazionali volti a demistificare il continente nero. La riva invisibile del mare è il suo libro d’esordio.


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato