“Resilienza” di Sergio Astori


Andare oltre: trovare nuove rotte senza farsi spezzare dalle prove della vita. La prefazione è stata scritta da don Sergio Massironi, sacerdote dell'Arcidiocesi di Milano.

cover_resilienza

19/07/2017       LIBRI

Ormai entrato nel linguaggio comune, il termine “resilienza” indica la capacità umana di superare un’avversità, un trauma, una tragedia, uno stress.

Ma, avverte l’autore, la resilienza non va intesa tanto come qualcosa di immutabile, quanto come un processo di cambiamento: non si tratta di resistere a un evento negativo senza cadere, quanto piuttosto di cadere e poi rialzarsi, rigenerandosi. E le storie di chi è caduto e poi si è rialzato, abbandonando rabbia e recriminazioni e rinunciando al ruolo di vittima, costituiscono le tappe del viaggio con cui il lettore è condotto a esplorare i contorni di questo concetto.

Resiliente è chi convive con un handicap creando una rete di sostegno interna ed esterna alla famiglia; chi supera una crisi personale riscoprendo parti dimenticate di se stesso; chi risponde alla malattia con la speranza che deriva da un incontro; chi con il dialogo spezza il muro di silenzio creatosi dopo una tragedia collettiva; chi prova a rimettersi in gioco con semplicità, pazienza e speranza.

Seguendo un percorso fatto di «fermarsi, guardarsi indietro, capire che non si è capito e poi riprendere il cammino cercando la direzione, ma senza rinunciare alla strada », scopriremo che la resilienza è profondamente intrecciata alla storia personale di ciascuno di noi.

 

Sergio Astori, Resilienza. Andare oltre: trovare nuove rotte senza farsi spezzare dalle prove della vita, Edizioni San Paolo 2017, pp. 144, euro 16,00.


SERGIO ASTORI, sposato e padre di due figlie, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia e il servizio civile in una comunità psichiatrica della Caritas Ambrosiana, ha completato la formazione a Pavia conseguendo la specializzazione in Psichiatria e psicoterapia e il dottorato in Salute pubblica, scienze sanitarie e formative. Svolge la sua attività come libero professionista a Milano, dove è anche docente presso la facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica, consulente scientifico dell’Istituto Neurologico Carlo Besta, perito del Tribunale ordinario e per i minorenni. Ha pubblicato due manuali di psichiatria, un saggio di psicofarmacologia e un volume dedicato alla sfida della diagnosi genetica predittiva.


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato