"Con Cristo sulle strade del mondo" di Tonino Bello - a cura di Giancarlo Piccinni


"Trentuno meditazioni per una Chiesa in missione". Volume a cura di Giancarlo Piccinni,Presidente della Fondazione don Tonino Bello. Prefazione di Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca.

226t196_concristosullestrade

25/09/2018       LIBRI

In questo volume, che viene proposto al grande pubblico dopo un’edizione locale del 2008, sono raccolte 31 riflessioni che sintetizzano perfettamente il pensiero di don Tonino sul tema missionario, tanto importante per la Chiesa e sempre più centrale nelle indicazioni di papa Francesco che, nei mesi scorsi, ha anche reso omaggio ai luoghi della vita del sacerdote di Alessano.
Don Tonino sapeva che le missioni non sono riducibili, per il cristiano, a un luogo dove mandare offerte, ma devono sempre più diventare spazi di riflessione globale, richiami ad aprirsi a una coscienza planetaria, territori e popoli grazie ai quali riflettere sul futuro delle relazioni umane, luoghi ove impegnarsi per trasformare la terra e accelerare la venuta del Regno.

Ogni meditazione raccolta in questo volumetto – una per ogni giorno del mese –, aprendosi con un ideale “buongiorno!”, può diventare la perfetta compagna di viaggio per chi si mette sulle strade del mondo, al mattino, con Cristo.


Tonino Bello, Giancarlo Piccinni (a cura di), Con Cristo sulle strade del mondo. Trentuno meditazioni per una Chiesa in missione, Edizioni San Paolo 2018, pp. 144, euro 12,00.


TONINO BELLO (così amava firmarsi e così tutti affettuosamente chiamavano mons. Antonio Bello) nacque ad Alessano (Lecce) nel 1935. Ordinato sacerdote nel 1957, fu educatore in seminario e parroco. Nel 1982 divenne vescovo di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi. Campione del dialogo, costruttore infaticabile di pace, dal 1985 presidente nazionale del movimento “Pax Christi”, fu pastore mite e protettore dei poveri, degli immigrati e degli ultimi, che ospitò anche in casa sua. Colpito da male incurabile, visse il suo calvario facendone un “luminoso poema”. Morì il 20 aprile 1993.


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato