Ha scritto “t’amo” sulla roccia di Vito Angiuli


"Don Tonino Bello accompagnatore vocazionale". Presentazione di Mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti - Vasto.

hascrittotamo_cover

16/07/2018       LIBRI

«Formatosi alla scuola del Concilio, don Tonino è stato formatore e appassionato curatore di vocazioni con l’impegno di tutto se stesso: innamorato della sua vocazione, sapeva fare innamorare gli altri della chiamata di Dio, mettendo ali alla sua vita quotidiana, sapendo leggere nei cuori, irradiando luce di fede e di carità con la sua semplice presenza, curando i rapporti personali senza mai massificare le relazioni, costruendo ponti di dialogo e di misericordia, ispirandosi sempre all’ideale della perfetta letizia».

(Dalla prefazione di Mons. Bruno Forte)


Il libro di Mons. Angiuli conduce il lettore a rintracciare un don Tonino forse meno noto, ma necessario per comprenderne a tutto tondo la figura: l’educatore di coloro che, come lui, avevano avuto il sentore di una chiamata particolare; una chiamata di dedizione a Cristo, alla Chiesa e, di conseguenza, all’umano in ogni sua espressione.


Vito Angiuli, Ha scritto “t’amo” sulla roccia. Don Tonino Bello accompagnatore vocazionale", Edizioni San Paolo 2018, pp. 120, euro 14,50.


VITO ANGIULI, nato a Sannicandro di Bari il 6 agosto 1952 e ordinato sacerdote il 23 aprile 1977, è stato nominato da papa Benedetto XVI vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca il 2 ottobre 2010 e ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 4 dicembre 2010. Dopo gli studi filosofico-teologici presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta (Bari), si è laureato in filosofia nel 1993 all’Università di Bari e ha ottenuto il dottorato in teologia dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana nel 1997. Ha ricoperto diversi incarichi pastorali nell’Arcidiocesi di Bari, tra i quali quello di Provicario generale, e ha svolto il suo ministero sacerdotale come educatore e padre spirituale presso il Seminario Regionale di Molfetta negli stessi anni nei quali mons. Antonio Bello era vescovo della diocesi di Molfetta-Giovinazzo-Ruvo-Terlizzi. È stato docente presso la Facoltà Teologica Pugliese e direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Odegitria” di Bari. Attualmente è Presidente della Commissione episcopale per il laicato. È autore di pubblicazioni di carattere filosofico-teologico e storico-catechetico. Di mons. Antonio Bello ha curato la pubblicazione della tesi di laurea in teologia I congressi eucaristici e il loro significato teologico e pastorale, San Paolo, Cinisello Balsamo 2010, e la raccolta di scritti La terra dei miei sogni. Bagliori di luce dagli scritti ugentini, Insieme, Terlizzi 2014. Sempre con San Paolo ha pubblicato Don Tonino Bello visto da vicino (2015).


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato