"La toga addosso. Una donna magistrato, la legge, la famiglia di oggi" di Paola Ortolan


latogaaddosso_cover

13/09/2018       LIBRI

Attraverso la storia, il racconto della quotidianità e le riflessioni di una donna che ha fatto della sua professione la sua vita, il libro illustra il ruolo del giudice nella sua realtà: una persona che ogni giorno mette in campo competenza e nello stesso tempo qualità umane e relazionali.

Scopriamo così che il giudice affronta travagli personali ed emotivi, che non sono lontani dai casi concreti che tratta, espressione di fenomeni sociali appartenenti a un’intera collettività. Un peso emotivo che, dall’esterno, non si vede o si vede poco.

Indossare una “toga” non significa solo applicare leggi e norme, dietro di essa ci sono anche passione e coinvolgimento e il coraggio di affrontare le proprie emozioni e le proprie risonanze emotive, senza negarle.

 

Paola Ortolan, La toga addosso. Una donna magistrato, la legge, la famiglia di oggi, Edizioni San Paolo 2018, pp. 192, euro 18,00.


PAOLA ORTOLAN svolge la professione di magistrato nell’ambito del diritto di famiglia e delle relazioni famigliari da oltre vent’anni. Da dieci anni è giudice presso la sezione IX civile del Tribunale di Milano e si occupa di separazioni, divorzi e affidamento dei figli di coppie non coniugate.
In precedenza, come Pubblico Ministero, prima presso la Procura Circondariale e poi presso la Procura della Repubblica di Milano, si è occupata delle indagini nei reati di maltrattamenti in famiglia, sottrazione di minori, violazione degli obblighi di assistenza familiare, violenze sessuali contro donne e abusi sui minori. Svolge anche un’intensa attività di formatrice, in particolare sui temi della violenza domestica e della parità di genere.


Scarica il comunicato

Scarica l'allegato